Giovane, di talento, e pronto a rivendicare il loro posto nell'elite della pagaia

Sono nati negli anni ' 90 e che vogliono essere protagonisti del futuro della pagaia mondo. Così sono le JASP del Mondo Paddle Tour.

Donne giro del Mondo Paddle Tour più emozionante che mai, guardiamo i talenti emergenti che già si sa a cosa è vivere in l'elite con i migliori al mondo. Per la sua età e il talento, erano e sono promesse, che con il tempo e lo sforzo, hanno cessato di essere una realtà, un futuro di gloria nel Pantheon della pagaia. Il futuro è già qui, e vi invito a conoscere:

IMG_0584

Gemma Triay (28/06/1992) Il alayorense tratta di completare la stagione della sua consacrazione nell'elite della pagaia mondo. Accanto a Lucia Sainz (che è stato adattato dalla battuta d'arresto per l'unità per riprodurre il lato del menorquina) è riuscito a stare in niente di più e niente di meno che la finale a tre. Un 9 ° posto della classifica battuto con le vittorie su squadre migliori del circuito. Triay è l'eleganza fatta giocatore paddle. Un infinito repertorio di colpi, traiettorie impossibili, di un talento venuto a tennis per dominare lo sport. Il suo soffitto non è ancora in vista. La sfida è di raggiungere regolarmente il livello massimo che consente l'assalto alla vetta. Questo sarà l'anno di “Gemmagnífica” Triay?.

IMG_0585

Alba Galán (14/04/1992) madrid ha cominciato l'anno scorso con Marta Ortega, con cui condivise le sorti durante la campagna mediatica. Completa l'anno giocando con Mari Carmen Villalba. Tre presenze in semifinale e un totale di 2760 punti lo ha aiutato a finire in 11 ° piazza da un elenco di voci e superare per ottenere il biglietto per la Finale di Master. È in questo scenario, in cui il giocatore allenato da Ramiro Choya, esposto alcune delle virtù che fanno di lui un giocatore da seguire. Alba domina il gioco, 1,84 di altezza. Da quel punto di vista, Galán godere il gioco grazie a una potenza brutale e non senza sass e l'immaginazione. Un sigillo di identità, che cerca di certificazione che dare i titoli.

IMG_0586

Marta Ortega (14/02/1997) la Sua comparsa in tutto il circuito, è ormai da più di quattro anni, sarà presto lascia vedere che Marta Ortega e, giunti all'arrivo di un giocatore diverso. Di coloro che vengono a soggiornare. Come Ortega è stato bussare off molti record di precocità esiste, il madrid è stato guadagnando esperienza al più alto livello competitivo. Questo lettore in auto, a completare il corso in 12 ° posizione dopo aver completato la campagna con Ariana Sanchez. Un'altra presenza nel Master Finale, che egli già sapeva che cosa era quello di giocare una finale, è la migliore sintesi del suo già ampio palmares. Per la coppia che ha esteso i loro studi di medicina, Marta Ortega opere nel perseguimento di un altro “dottorato di ricerca”, la pagaia mondo. Le credenziali sono una delle migliori difese del mondo, oltre a una natura competitiva per la prova di tutti. Come far crescere la propria classifica, il titolo di “Martita”, sta diventando sempre più paradossale.

IMG_0587

Vittoria Chiese (16/05/1994) Il giocatore di siviglia è un altro dei volti normale nell'ultimo round dei migliori tornei. Questa ultima campagna con Cata Tenorio, Chiese, finire in 13 ° piazza della classifica mondiale. Giocare come alternativa a una riunione nel Master Finale. L'andaluso, agli ordini di Javier Peña, vuole terminare con una barriera accidenti l'ultimo corso: i quarti di finale. Un'istanza che ha raggiunto fino a 10 volte. Per abbattere quel muro, Vittoria account con un potente colpo a due mani rovescio, oltre a un potente arsenale di impatto distribuito dalla posizione dell'altro senso intorno. L'obiettivo è quello di vincere le coppie perché c'è un free pass per la finale, per la gloria della pagaia.

IMG_0588

Ariana Sanchez (19/07/1997) Il reusense vorresti iniziare l'anno l'anno scorso insieme a Tamara Icardo, per il protagonista, dopo una scioccante “rush” finale della campagna, presente in 7 casi i quarti di finale accanto a Marta Ortega. Un salto di qualità, che lo ha portato fino al 16 piazza della classifica, salendo a 25 punti. Ariana sembra un'apparente calma al di là della sua età quando salta alla traccia. Completo, versatile e fantasioso. Il complemento perfetto per Marta Ortega.

Il giocatore catalano era alle porte del Master Finale, un'assenza che non è disposto a concedere in questo corso. Un anno per il giocatore, abituato a dominare il tutto in categorie inferiori, deve essere la sua consacrazione nell'elite della pagaia mondo.

IMG_0589

Lucia Martinez Gomez (16/05/1991) Il granada continua la sua progressione verso l'elite della pagaia. Questo lettore in auto, terminata la scorsa stagione insieme a Teresa Navarro. Il quarto di finale e in semifinale erano i loro più grandi picchi, per un ciclo che avrebbe finito per lasciare Lucia nel posto numero 17 del mondo. Un grande servizio, oltre ad un sublime maestria della mano destra, e due mani di rovescio, fare l'alhambra, una realtà del circuito. Ma questa realtà, che ha scalato 6 posizioni rispetto alla stagione precedente, aspira ad essere ancora più brillante in questo 2017.

La stagione Paddle World Tour sarà ancora una volta carica di test di questi giocatori giovani che aspirano ad occupare il trono della pagaia donne. Il tutto in un circuito che promette di essere il più corrispondenti e gareggiato nella storia di questo sport.

Translated by Yandex.Translate and Global Translator

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *